Screenshot 2022-05-06 at 11.32.51.png

INCHIOSTRO, ITINERARI, VAPORE E FELTRO

DSCF7761.JPG
DSCF8414.JPG
DSCF8405.JPG

Mi chiamo Sebastiàn, con l’accento sulla A anche se nessuno lo pronuncia così, e sono nato a Buenos Aires nel 1982.


Sono arrivato in Italia da piccolo e sono cresciuto in Toscana.
Ho iniziato a tatuare a 20 anni quindi ho all’attivo quasi vent’anni di inchiostro sulla pelle.

 

Ho iniziato facendo il “garzone” di bottega: saldare gli aghi, pulire, preparare disegni, studiare, imparare, osservare.
Ho aperto il mio primo studio in una piccola cittá e piano piano sono riuscito a farmi conoscere e ad avere un nome riconosciuto nel panorama italiano.


Poi ho iniziato a viaggiare e a fare il tatuatore Itinerante in Italia e in Europa affiancandomi a tantissimi professionisti e conoscendo nel profondo quel mondo un po’ nascosto che da sempre mi appassionava.
Sono tornato in Toscana e ho aperto uno studio a Forte dei Marmi con il mio amico di sempre Matteo.


Durante il lockdown siamo rimasti, come tutti, immobili.
I tatuatori non erano quasi mai nominati nelle normative e non si capiva cosa potessimo fare.


Complice un video di un creatore di cappelli svedese mi sono appassionato a quest’arte. Mi è sembrato di tornare indietro ai miei primi passi nel tatuaggio: poche informazioni, nessuno pronto a darti dritte, tantissima pratica e tantissime prove.
Ho allestito un laboratorio a casa e ho iniziato a provare le tecniche degli anni ‘30 che avevo scovato in libri dimenticati e video documentaristici.
Nessun macchinario ma solo mani e vapore.


In un momento storico in cui eravamo costretti a stare fermi, poter muovere le mani mi ha fatto rinascere.
I primi cappelli sono stati un orgoglio immenso, una vittoria.
Ho iniziato a capire e a sperimentare, a sentire il bisogno di avere un posto dedicato solo a questo.
Ho ripreso a tatuare appena ho potuto ma parallelamente ho investito ogni energia in questo progetto che avevo creato da solo, imparando tutto quello che potevo.


Sono passati due anni e Copricapo Madera è un brand, ha un suo laboratorio open space e i miei cappelli vivono e viaggiano con tantissimi di voi.

DSCF8437.JPG